History

Mariano Fortuny

1871

Mariano Fortuny nasce in una rinomata famiglia di artisti a Granada, in Spagna.

Il padre Mariano Fortuny y Marsal muore a Roma quando il giovane Mariano ha solo tre anni ma tra i due si era stabilito un legame emotivo insolitamente forte. Poco dopo la madre di Fortuny decide di trasferire la famiglia a Parigi.

1882

L’artista

Fin da ragazzino, Mariano Fortuny sviluppa una particolare predisposizione nel cercare di comprendere gli oggetti sia nella loro costruzione che nella loro applicazione. Il suo approccio creativo e multiforme lo differenziava dai suoi contemporanei e infatti la fusione dell’arte e della tecnica ha rappresentato fin dagli esordi, la sua cifra artistica e imprenditoriale.

Venezia

1889

La famiglia Fortuny si trasferisce a Venezia: città unica che è destinata a rappresentare una fonte inesauribile di ispirazione per tutto il resto della vita di Mariano Fortuny, il quale nel 1897 incontra Henriette Negrin che prima di diventare sua moglie, gli sarà musa, modella e compagna.

1907

L’abito Delphos

Fortuny crea l’abito Delphos, descritto da Marcel Proust come “fedelmente antico ma marcatamente originale”.

La sobrietà e lo stile senza tempo dei suoi capi fanno sì che risultino sempre attuali; tuttavia, prima del Delphos, Fortuny aveva intrapreso il proprio lavoro nell’ambito della moda creando la sciarpa Knossos, concepita dapprima per il teatro ma che acquisì rapidamente ampio consenso presso i salotti più eleganti fino agli anni ’30.

Il Laboratorio

1912

Fortuny lavora instancabilmente nel suo meraviglioso laboratorio a Palazzo Pesaro degli Orfei, oggi sede del rinomato Museo Fortuny. Isolandosi dal mondo, si dedica a progetti diversi e ambiziosi.

1922

Giudecca 805

Grazie all’incremento della richiesta dei suoi prodotti, Mariano decide di intraprendere un tipo di produzione su scala più ampia. Nel 1922 apre alla Giudecca, nei locali di un antico convento, la fabbrica Fortuny. E’ qui, che impiegando il più pregiato dei cotoni prende vita, oggi come allora, il famoso tessuto Fortuny.

L’incontro

1927

Elsie McNeill Lee, interior designer di New York, nel corso di una visita al museo Carnavalet di Parigi, si innamora dei tessuti Fortuny e convince Mariano a nominarla distributrice esclusiva di tutti i suoi prodotti oltreoceano.

1928

Madison Ave

È da un negozio al 509 di Madison Avenue che Elsie si prodiga per far conoscere i prodotti realizzati a Venezia alla clientela più esclusiva del Paese.

La contessa

1949

Fortuny muore nel 1949. Su richiesta di Henriette, Elsie rileva la fabbrica alla Giudecca e divide il suo tempo tra la gestione dello showroom a New York e la fabbrica di Venezia. Successivamente sposa il conte veneziano Alvise Gozzi diventando La Contessa.

Col tempo preferisce dedicarsi esclusivamente alla produzione in fabbrica supervisionando meticolosamente ogni aspetto della gestione e creando perfino dei nuovi disegni.

1988

La Famiglia Riad

Non avendo eredi a cui lasciare l’azienda, dopo un lungo lavoro di persuasione, la Contessa convince il suo amico e avvocato Maged Riad ad essere nominato intestatario della fabbrica pur continuando a gestirla indefessamente fino alla fine dei suoi giorni, il 15 aprile 1994.

Da allora la famiglia Riad, prima sotto la guida di Maged e in seguito dei suoi figli, gestisce quotidianamente con la medesima passione e cura l’ultima fabbrica di Venezia.

Share